Decarbonizzare il trasporto stradale con le tecnologie a idrogeno: tutti i vantaggi e la situazione attuale in Italia

25 Lug 2022

Decarbonizzare i trasporti stradali per mezzo di tecnologie a idrogeno è uno dei fattori principali per ridurre le emissioni di gas serra.

Come abbiamo anticipato nella news dedicata alla mobilità sostenibile, l’Unione Europea ha disposto il raggiungimento entro il 2030 di una riduzione del 55% delle emissioni climalteranti rispetto al 1990. Con l’obiettivo, quindi, di arrivare entro il 2050 allo zero netto di emissioni o neutralità carbonica.

In generale, il processo di decarbonizzazione dei trasporti coinvolge tutti i settori della mobilità, da quello stradale al ferroviario, dal marittimo all’aereo.

Entriamo ora nel dettaglio e focalizziamoci sui vantaggi di decarbonizzare il settore dei trasporti stradali che, da solo, permetterebbe di ottenere una riduzione di più del 90% delle emissioni di gas a effetto serra.

I vantaggi dei veicoli con tecnologia a idrogeno per la decarbonizzazione del trasporto stradale

Iniziamo col dire che i veicoli ad idrogeno includono sia i vantaggi dei veicoli elettrici, basati sull’utilizzo di batterie, sia i vantaggi dei motori a combustione interna:

  • assenza di sostanze inquinanti e funzionamento a basse temperature (come per i veicoli elettrici)
  • velocità di rifornimento (paragonabile ai comuni mezzi a combustione, veicoli diesel o benzina)
  • elevata autonomia (paragonabile a quella dei veicoli a combustione interna)

Nello specifico, i veicoli leggeri (automobili) a celle combustibili a idrogeno hanno tempi di ricarica di circa 5 minuti e un’autonomia di 500km (basato sui veicoli con capacità di circa 5 kg).
I veicoli pesanti (autobus e camion) hanno tempi di ricarica maggiore, dovuti alle limitazioni imposte dalla normativa vigente, comunque dell’ordine dei 20-30 minuti, con autonomia che può arrivare a 1000 km.
Per questi motivi i veicoli a idrogeno sono ideali per i viaggi a lunga percorrenza.

La decarbonizzazione di questo tipo di viaggio – a lunga percorrenza – significa ridurre le emissioni di CO2 legate al trasporto su strada del 75%, utilizzando idrogeno verde, prodotto da FER.

Inoltre oggigiorno circolano in Italia circa 100mila mezzi per il trasporto locale.

L’utilizzo di autobus a idrogeno permette di:

  • ridurre le emissioni locali
  • soddisfare i requisiti di qualità dell’aria previsti per ciascuna città
  • migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Tutto questo può essere fattibile con soluzioni che permettono la diffusione di questa tipologia di trasporti, come l’aumento di stazioni di rifornimento a idrogeno.

 

Decarbonizzare il trasporto stradale con le tecnologie a idrogeno

La situazione in Italia sulla decarbonizzazione dei trasporti su strada

Il mondo dell’energia è in fase di cambiamento e l’idrogeno verde ha il potenziale per decarbonizzare il trasporto stradale, ridurre le emissioni di CO2 e la dipendenza dai combustibili fossili.

Oggigiorno, il 92,6% delle emissioni nazionali di gas serra è attribuibile al trasporto stradale di passeggeri e merci.

Nel nostro Paese, infatti, circolano circa 40 milioni di auto a cui si aggiungono 3,7 milioni di veicoli commerciali leggeri e 100mila autobus del trasporto pubblico locale.

Con questi numeri, se si vuole raggiungere gli obiettivi europei previsti dal pacchetto Fit for 55 previsto dell’UE, è necessario accelerare il processo di decarbonizzazione, partendo proprio dal settore della mobilità.

Noi di Simplifhy lavoriamo per proporre soluzioni a idrogeno che possano permettere questo cambio di passo a livello energetico.
Scopri tutti i nostri prodotti e contattaci per maggiori informazioni.

In Simplifhy offriamo strategie e sistemi per la decarbonizzazione dell’industria attraverso l’impiego di tecnologie basate sull’utilizzo dell’idrogeno come vettore energetico e come carburante alternativo.

I nostri progetti e i nostri impianti sono realizzati su misura per ogni realtà.

Articoli correllati